Caricamento in corso...

Eskimotime Agenzia viaggi per l'Islanda
Islanda
viaggio in islanda
Islanda luoghi di interesse
Eskimotime slide 5
Eskimotime slide 6

Inverno islandese e super 4x4 sulle note dell'aurora boreale

21-28 Febbraio 2022 PARTENZA CONFERMATA

L’inverno islandese permea tutte le stagioni, orchestra ogni fenomeno naturale in tutti i periodi dell’anno e se ne avverte l’ingombrante presenza in ogni dove…

...è il regno del bianco, del vento e delle tempeste che trasformano un altrimenti monotono manto nevoso nella più artistica galleria naturale di arte moderna,  che appare ancor più suggestiva nelle serate illuminate dalla danza sinuosa ed ammaliante dell'aurora boreale.

Un viaggio in inverno in Islanda.. non per visitare, ma per “sentire” l’isola con tutti i sensi a nostra disposizione.

Il tour che proponiamo è l’ideale:

- per chi ha veramente voglia di immergersi in una nuova dimensione dall’atmosfera magica, con il desiderio di esplorarla, accettandone anche gli aspetti spigolosi e lasciandosi affascinare da essi;

- per chi cerca un tour che abbia il sapore di avventura ed esplorazione, inteso anche come intimo desiderio di ricerca personale ed interiore;

- per chi vuole lasciarsi sopraffare dalla natura, diventando un tutt’uno con essa;

- per chi, mai stanco del giorno, vuole lasciarsi ammaliare dalle notti, che siano tempestose o colorate dall’aurora boreale;

- per chi vuole vivere l’emozione unica, regalo del magico inverno, di entrare in una grotta di ghiaccio modellata dal calore dei vulcani, un’esperienza ogni anno nuova e differente.

I mezzi che useremo sono gli unici che garantiscono, oltre al comfort, anche la realizzabilità del progetto in tutta sicurezza: le superjeep, i 4x4 supermodificati per affrontare le condizioni invernali islandesi e tracciati nevosi che non sarebbero percorribili da normali mezzi fuoristrada.

Un esperto driver islandese, affiancato da una guida italiana, sarà a capo del convoglio di superjeep per garantire che tutto si svolga in massima sicurezza; non c’è alcun obbligo ma, chi lo volesse, potrà mettersi alla prova cimentandosi alla guida degli speciali 4x4, costantemente assistito dalle guide.

Il tour può essere idealmente diviso in due parti; i primi 3 giorni ci faranno vivere emozioni che solo un fuoristrada su neve negli altopiani dell’interno può regalare: qui la magia del manto bianco invernale rivelerà un aspetto dell’Islanda totalmente inconsueto ed indimenticabile, anche per chi ha subito l’incantato dei colori di un viaggio in Estate.
Nella seconda parte del viaggio l’ambiente sarà più “addomesticato” ma, ugualmente, la costa sud offrirà scenari straordinari, sempre diversi: cascate drappeggiate di ghiaccio, sconfinate spiagge nere e scogliere a picco sull’oceano, campi lavici, ghiacciai tra i più estesi del Pianeta, lagune glaciali e cristalline grotte di ghiaccio…e quando il buio sopravviene questo suggestivo contesto paesaggistico esalterà ulteriormente la già incantevole magia dell’aurora boreale.

E’ importante chiarire che un tour in Islanda, ancor più in Inverno, ha dinamiche tutte sue: il meteo con le sue perturbazioni quasi sempre accompagnate dal vento, repentini cambi di temperatura, la costante attività vulcanica, rendono le condizioni stradali e lo scenario naturale estremamente mutevole. Sarà compito delle guide valutare il tutto ed eventualmente apportare delle variazioni al programma in modo da garantire ai partecipanti in primis la sicurezza, ma anche la visita dei migliori spot accessibili al momento.

ITINERARIO

1° giorno
Arrivo in Islanda all’aeroporto di Keflavik e trasferimento a Reykjavik.

2° giorno
Incontro con la guida. Lasciata Reykjavik ci si dirige verso il luogo forse più famoso turisticamente parlando, il parco nazionale di Thingvellir, storicamente sede dell’antico parlamento islandese. Questo è il sito, di grande interesse geologico, in cui numerosi canyons e crepacci evidenziano una lunga frattura nella crosta terrestre, risultato del lento ed inesorabile allontanamento tra la placca europea e quella nord americana.

Si continua verso l’area geotermica di Geysir dove assisteremo alle bizzarre eruzioni di Strokkur, geyser dagli sbuffi che raggiungono i 35 metri di altezza, quindi raggiungeremo Gullfoss, la cascata più famosa d’Islanda, che si tuffa con un salto di 20 metri nel canyon del Hvità, dominato in lontananza dal ghiacciaio Langjokull.

Da qui inizia l’avventura…

Grazie alle superjeep, unici mezzi capaci di tali impresa, procederemo in off road lungo l’antica pista di Kjolur, usualmente innevata, che unisce il nord al sud dell’Islanda. Si attraverserà l’area desertica tra i due grandi ghiacciai Hofsjokull e Langjokull, fino a raggiungere l’area geotermica di Hveravellir, dove sarà possibile rilassarsi nella pozza di acqua calda immersi tra la neve e magari al cospetto dell’aurora boreale.
Si pernotterà in rifugio in camere con letti pronti con servizi condivisi.

3° giorno
Obiettivo della giornata è la spettacolare area di Kerlingafjoll, in pieno “nulla islandese”, una delle zone più belle e selvagge dell’isola; il percorso in 4x4 è ricco di panorami mozzafiato ed in inverno il solo arrivare da queste parti può rivelarsi un’impresa davvero speciale. La zona è ricca di aree geotermiche e fumarole che spuntano dalla neve e che conferiscono al luogo un’atmosfera magica e quasi irreale; qui sarà possibile godere di questa meraviglia della natura passeggiando con le ciaspole. Rientro sulla costa sud.

4° giorno
Proseguendo la nostra esperienza invernale in superjeep, oggi ci addentriamo nella selvaggia valle di Thosmork guadando numerosi fiumi, al cospetto dei 2 ghiacciai Eyjafjallajökull e Myrdasjökull.  Quest’area, interessata dalla famosa eruzione dell’Eyjafjallajökull del 2010, svelerà ciò che è stato distrutto e ciò che è stato creato, in breve tempo, da quel catastrofico evento. Il viaggio continua ammirando panorami sui ghiacciai circostanti e scoprendo “speciali” canyon.


5° giorno
L’esperienza continua tra le classiche bellezze della costa sud, con spettacolari “sorprese Invernali”: le cascate Seljalandfoss e Skogafoss drappeggiate di ghiaccio, spesso incorniciate da splendidi arcobaleni; l’arco di roccia naturale di Dyrholàey;  le sterminate spiagge vulcaniche di sabbia nera, il tutto dominato dai tipici ghiacciaio–vulcani islandesi tra cui l’Eyjafjallajökull, fino a raggiungere il maestoso Vatnajökull, il più grande ghiacciaio europeo con le sue numerose lingue glaciali. Questi splendidi scenari forniranno un ulteriore valore aggiunto all’osservazione serale dell’aurora boreale.

6° giorno
Visiteremo le più belle lagune glaciali (almeno 3) costellate di iceberg dalle più diverse fogge e dimensioni fino alla più famosa, la Jökullsarlon. Si avrà poi l’opportunità di effettuare una facile passeggiata con i ramponi addentrandoci su spettacolari  ghiacciai.
La visita di una splendida grotta di ghiaccio sarà un’ennesima esperienza indimenticabile e imperdibile che l’inverno islandese ci regala.
Si prosegue alla volta del parco nazionale di Skaftafell, con la cascata Svartifoss che scorre su nere colonne di basalto e spingendosi ancora ad est raggiungiamo uno degli sfondi più belli per l’aurora boeale, Stokksnes.

7° giorno
Irrinunciabile è la sosta alla spiaggia nera con iceberg spiaggiati simili a diamanti.
Procediamo verso Rekjavik non senza una visita al ghiacciaio Solhemajokull, forse il ghiacciaio dove negli ultimi anni gli effetti dell’attività vulcanica islandese è stata particolarmente presente, modificandone sensibilmente il suo aspetto, oltre che ad altre sorprese che la costa sud e le sue deviazioni offrono. Visita della capitale, e per chi è interessato possibile bagno alla famosa Blue Lagoon.

8° giorno
Trasferimento all’aeroporto e rientro in Italia

Quota per persona  2430€

La quota  di partecipazione comprende:

Sistemazioni
1 pernottamento in rifugio con servizi condivisi e letti pronti
6 pernottamenti in camere doppie con servizi privati in hotel, cottage, guesthouse, farm di ottimo livello scelte per garantire e combinare al comfort un costante e profondo contatto con la natura oltre che essere ottime location per l’osservazione dell’aurora boreale.
Pasti: 7 colazioni
Mezzi di trasporto Superjeep e/o altri mezzi 4x4
Guida italiana che fornirà interessanti informazioni geologiche, storiche, culturali e naturalistiche
Driver islandese nei primi 3 giorni di tour.
Visita ad una grotta di ghiaccio
Escursione con i ramponi su ghiacciaio
Assicurazione di viaggio, di annullamento e rischi COVID

La quota non comprende:

Volo di andata e ritorno dall'Italia          
Trasferimento da e per l'aeroporto di Keflavik
Le cene ed i pranzi
Alcolici
Tutto quello non espressamente indicato nella quota comprende

Attrezzatura

Consigliati: giacca e copri pantalone antivento ed impermeabili, berretto, guanti, scarponcini da escursionismo, costume da bagno, asciugamani.
Assoluto divieto di valigie rigide e che superino i 15 kg
N.B il percorso potrebbe subire variazioni per cause di forza maggiore: problemi meteo e/o viabilità

Inverno islandese e super 4x4 sulle note dell'aurora boreale

Foto 1

Foto 2